PoliticaSpeciale Elezioni

Elezioni comunali 2022 a Casamarciano: il sindaco è Clemente Primiano. I voti ai candidati consiglieri

I voti ai candidati consiglieri

Il nuovo sindaco di Casamarciano è Clemente Primiano. Si è votato il 12 giugno, per rinnovare il sindaco e il consiglio comunale: ecco i risultati delle elezioni comunali 2022 e dello spoglio elettorale ed i voti ai candidati consiglieri.

Elezioni comunali 2022 a Casamarciano: il sindaco è Clemente Primiano

Ecco i risultati delle elezioni comunali ad Casamarciano dove è stato eletto Clemente Primiano come nuovo sindaco. Battuta la sindaca uscente Carmela De Stefano, ko anche Andrea Manzi.


I voti ai candidati consiglieri e alle liste

Candidato sindaco Carmela De Stefano 711 voti

E’ ora – Casamarciano bene comune

  • Alfieri Antonio 34
  • Barone Paolino 40
  • Castellano Concetta 41
  • Coppola Clemente 180 eletto
  • Crispino Maria Teresa 52
  • Iorio Rosanna 37
  • La Cerra Salvatore 81
  • Lanzaro Giovanni 30
  • Maresca Giuseppina 28
  • Mascolo Maria Anna 52
  • Menna Gennaro 26
  • Tortora Pietro 62

Candidato sindaco Clemente Primiano 859 voti (eletto)

Siamo Casamarciano

  • Alfano Andrea 50 eletto
  • Brancaccio Rosalba 35
  • De Falco Vincenzo 21
  • Foglia Anna 71 eletto
  • Galeota Maria 55 eletta
  • Manzi Maria Gaia detta “Gaia” 153 eletta
  • Meo Carmela 106 eletta
  • Muto Pietro 78 eletto
  • Palma Luigia 27
  • Ruotolo Sabatino 30
  • Tortora Teresa 103 eletta
  • Vecchione Angelo 37 eletto

Candidato sindaco Andrea Manzi 614 voti

Casamarciano libera e giusta

  • Castellano Giuseppe 52
  • Stefanile Andrea 62
  • Mascolo Luca 33
  • Restaino Antonio 102
  • Rubino Giuseppe 63
  • Costantini Susan 13
  • Spanò Carla 29
  • Mercogliano Ambra 13
  • Porciello Maria 6
  • Caporaso Salvatore 106 eletto
  • Cafariello Maria 35
  • Amoroso Salvatore 25

TUTTI I SINDACI ELETTI


Elezioni in provincia di Napoli, si vota in 13 comuni

In provincia di Napoli sono 13 i Comuni chiamati al voto per il rinnovo del Consiglio e l’elezione del sindaco. Tra questi i più popolosi sono Pozzuoli, Acerra, Portici e Nola. A Sant’Antimo si torna a eleggere il sindaco dopo lo scioglimento del Comune per infiltrazioni mafiose. Nel napoletano si vota anche a Barano d’Ischia, Casamarciano, Ischia, Lettere, Pimonte, Somma Vesuviana, Tufino e Visciano. Non si voterà a Torre Annunziata dopo lo scioglimento per infiltrazioni camorristiche.

Come funziona il quorum

Nei piccoli Comuni, ovvero quelli sotto i 15mila abitanti, che avranno una sola lista in corsa per le elezioni, il quorum scenderà al 40%. A stabilirlo è il nuovo decreto del Governo pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Sono molti i Comuni al voto in cui per le elezioni si profila la presenza di una sola lista, come Sovere e Leffe per esempio, una tendenza sempre più frequente nei piccoli paesi. Proprio per questo è arrivato il nuovo decreto del Governo che sposta dal 50% al 40% il quorum necessario per rendere valida l’elezione del sindaco e del consiglio comunale. Abbassare il quorum significa quindi abbassare il rischio di commissariamento.


Francesco Piccolo

Giornalista professionista, direttore del network L'Occhio che comprende le redazioni di Salerno, Napoli, Benevento, Caserta ed Avellino. Direttore anche di TuttoCalcioNews e di Occhio alla Sicurezza.

Articoli correlati

Back to top button