Politica

Elezioni politiche 2018, Renzi “in una bara” a Pomigliano

POMIGLIANO D’ARCO. Il segretario del Pd Matteo Renzi fotografato in una bara con attorno il suo necrologio e i nomi dei morti nelle fabbriche. L’intento è quello di provocare ma il risultato del messaggio – come riportato dal quotidiano Il Mattino – resta comunque quello di un macrabro avvertimento.

La foto provocatoria

Gli extraparlmentari del comitato di lotta licenziati e cassintegrati Fiat e del collettivo 48 Ohm hanno infatti preparato 200 manifesti funebri per “salutare” l’arrivo di Matteo Renzi a Pomigliano, previsto per domani ma non ancora ufficializzato.

Gli autori del manifesto sono gli stessi che dieci giorni fa hanno affisso in città un altro disegno murale satirico contro Vittorio Sgarbi, candidato di Fi nel collegio uninominale di Pomigliano, e che poi la settimana scorsa hanno lanciato una serie di rotoli di carta igienica sul sottosegretario alla giustizia Gennaro Migliore, intervenuto nella città delle fabbriche a una convegno organizzato dal Pd con i sindacati firmatari degli accordi con la Fiat, convegno da cui era stata esclusa la Fiom. Intanto i militanti della sinistra radicale ci riprovano. Stavolta con una valanga di manifesti anti Renzi dal sapore davvero macabro.

«È una provocazione satirica» replica però Mimmo Mignano, operaio della Fiat di Pomigliano che l’azienda tiene a stipendio a casa senza consentirgli l’accesso in fabbrica. (Foto Il Mattino)

ELEZIONI POLITICHE 2018, I CANDIDATI IN CAMPANIA COLLEGIO PER COLLEGIO

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button