Politica

Elezioni politiche 2018, la denuncia: “Voti venduti per 20 euro”

NAPOLI. Denunciata una sospetta compravendita di voti al seggio Carlo Levi di Scampia. “Ci stanno arrivando tante segnalazioni di irregolarità fuori dai seggi napoletani, soprattutto da Pianura e Scampia”. Con queste parole l’Ex Opg Occupato “Je so’ pazzo” ha denunciato una presunta compravendita di voti a Napoli.

Elezioni politiche, compravendita di voti a Scampia?

“Ci stanno arrivando tante segnalazioni di irregolarità fuori dai seggi napoletani, soprattutto da Pianura e Scampia. Quest’anno ci siamo messi in gioco in prima persona candidandoci, ma allo stesso tempo non smettiamo di fare controllo popolare sui seggi, per garantire lo svolgimento tranquillo e giusto di queste elezioni che sono le più incerte della storia d’Italia”. Così l’Ex Opg Occupato “Je so’ pazzo” in un post su Facebook.

Tra i vari commenti, tra l’altro, si legge anche: “Attenzione voto di scambio in corso. Mi informano che a Scampia e con concentrazione intorno alla scuola Carlo Levi si svolge voto di scambio per 20 euro in favore di Salvini“.

 

SPECIALE ELEZIONI POLITICHE 2018 – LA DIRETTA

ELEZIONI POLITICHE 2018, L’AFFLUENZA ALLE 19

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button