Cronaca

Caffè e sfogliatelle a volontà, ma con energia elettrica rubata: due arresti

FRATTAMAGGIORE. Sfornavano sfogliatelle e preparavano caffè senza sosta. Peccato che alla base di tutto il lavoro un illecito risparmio di energia elettrica. I due responsabili del furto sono Vincenzo Mele, 60 anni, titolare della pasticceria omonima, e Antonio Guerra, 23 anni, titolare del bar Imperial.

 

I controlli e l’arresto

 

Come riportato da Il Mattino, i due rubavano l’energia elettrica mediante uno stratagemma abbastanza noto: posizionavano un potente magnete sui rispettivi contatori. Le indagini sono state condotte dalla guardia di finanza di Afragola, con a capo il maggiore Dario Gravina.

I controlli sono stati effettuati con i tecnici dell’Enel che hanno appurato il furto di energia elettrica. Grazie al loro lavoro, gli agenti hanno scoperto che la pasticceria riusciva a risparmiare l’89% di energia elettrica; il bar arrivava al 67% di consumi in meno. Tradotto in euro: Guerra è accusato di una frode che ammonta a circa 31.000 euro in 5 anni, Mele per 12.000 euro in 2 anni. Entrambi sono ai domiciliari per furto aggravato.

Articoli correlati

Back to top button