Cronaca

Esplode un ordigno bellico nel mare di Pozzuoli: paura tra i residenti

POZZUOLI. Un sub in immersione ha rinvenuto nel mare della spiaggia di Arco Felice un ordigno bellico di 225 libbre risalente al Secondo conflitto mondiale, il più grande finora trovato nei Campi Flegrei.

A Pozzuoli, comunque, ieri vi sono stati momenti di puro terrore tra i residenti di via Napoli e della Solfatara: lo scoppio della bomba ha fatto pensare ad una scossa di terremoto. La notizia è subito girata all’impazzata sui social. A dare delucidazioni è stata la dottoressa Francesca Bianco, direttrice dell’Osservatorio Vesuviano, grazie ad una nota: «l’evento registrato nell’area flegrea alle ore 11,12, come da ordinanza n. 103/2017 dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Pozzuoli, si riferisce al brillamento di un ordigno bellico nel golfo di Pozzuoli». Il comunicato ha stroncato sul nascere le voci di un fenomeno tellurico, placando così l’ansia dei residenti.

Articoli correlati

Back to top button