Cronaca

Estorsione a venditore di bibite, due arresti a Pozzuoli

Pozzuoli, estorsione a esercizio commerciale di vendita all'ingrosso di bibite: due arresti da parte dei carabinieri

Due arresti per estorsione Pozzuoli. Vittima il titolare di un esercizio commerciale di vendita all’ingrosso di bibite. Sono stati i carabinieri di Pozzuoli a dare esecuzione ad un’ordinanza di applicazione di misura di custodia cautelare in carcere – emessa dal G.I.P. del Tribunale di Napoli su richiesta della Procura Distrettuale Antimafia – nei confronti di C.E e F.A, per il reato di estorsione aggravata dal metodo mafioso.

Estorsione, due arresti a Pozzuoli

L’attività investigativa ha permesso di acquisire gravi indizi di colpevolezza nei confronti degli indagati, ritenuti contigui ai sodalizi camorristici operativi nell’area flegrea: avvalendosi della forza intimidatrice del clan camorristico Longobardi – Beneduce, nel mese di aprile dello scorso anno, hanno costretto l’imprenditore a farsi consegnare una somma di denaro pari ad 2.500 euro a titolo di estorsione

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio