Cronaca

Faida di camorra: in manette 4 malviventi

CASTELLAMMARE. I carabinieri di Castellammare di Stabia hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Napoli nei confronti di quattro individui accusati di detenzione e porto illegali di armi da fuoco aggravati da finalità mafiose e lesioni personali aggravate.

La vicenda

Nel corso delle indagini, i militari dell’Arma hanno accertato che, lo scorso 10 settembre, poiché un pusher aveva smesso di rifornirsi presso il clan D’Alessandro, è stato malmenato da un 20enne e da un complice. Per vendicare lo spacciatore, era partita una spedizione punitiva nella zona centrale della città.

La dinamica della spedizione

I carabinieri hanno accertato la dinamica della spedizione: quattro incaricati, tutti già noti alle forze dell’ordine, erano a bordo di scooter e di bici elettriche, due armati di pistola e altri due dovevano dirigere il traffico per agevolare il blitz. Il 20enne era stato sparato ad un piede, mentre un 57enne è stato ferito da un proiettile all’addome: ricoverati in ospedale, entrambi sono stati sottoposti ad intervento chirurgico senza conseguenze gravi.

Articoli correlati

Back to top button