Cronaca

Falsi invalidi: sfruttavano i tesserini dei parenti deceduti

NAPOLI. Sono stati scoperti e multati 12 individui che sfruttavano il tesserino dei parenti deceduti da tempo per non pagare le somme del bollo auto.

Multati per sfruttamento del bollo per invalidi

Sfruttavano l’esenzione del bollo auto per invalidi, dei loro familiari disabili che, però erano deceduti da diversi anni. I Finanzieri del comando provinciale di Napoli hanno scoperto 12 soggetti che utilizzavano questo metodo e che sono stati contestualmente e giustamente multati.


disabili


I 12 evasori non avevano versato alla regione l’importo del bollo auto, e sfruttavano, invece, i benefici riservati ad alcuni parenti che usufruivano delle agevolazione per l’invalidità.

In particolare, uno dei 12 è risultato essere proprietario di un immobile, intestatario di una società, e di due veicoli di recente immatricolazione, in quanto l’esenzione richiesta dal parente del disabile è ottenibile solo se il suo reddito lordo è inferiore o uguale a 2.840,51 euro.

Coloro che sono stati scoperti, hanno ricevuto l’accusa di indebita percezione di erogazioni pubbliche , hanno inoltre ricevuto un verbale di accertamento con multa pari al triplo del beneficio di cui hanno fruito (ridotta ad un terzo se pagata in 60 giorni). Sono anche stati segnalati alla Regione Campania per il recupero delle somme non versate.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button