Politica

Fantoccio duce a testa in giù, Alessandra Mussolini contro il sindaco

Ad un passo tra lo scontro fisico: è stato questo l’esito dell’incontro tra il sindaco di Macerata Romano Carancini e l’europarlamentare Alessandra Mussolini. Quest’ultima è arrivata nelle Marche per discutere della “pignata antifascista” del 25 aprile, quando alcuni attivisti avevano appeso a testa in giù un fantoccio raffigurante Benito Mussolini preso poi a bastonate dai bambini in piazza Cesare Battisti.

Fantoccio del duce in piazza, la risposta di Mussolini

“Uno scempio, un atto osceno”, ha tuonato Alessandra Mussolini, a muso duro contro il primo cittadino di Macerata. L’eurodeputata ha quindi chiesto a Carancini di chiedere scusa alla città e di ritirare le deleghe ad un assessore. “Lei si deve vergognare” ha replicato Carancini, come riportato dall’Ansa.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto