Cronaca

Licola, agli arresti domiciliari organizza prima comunione in casa con 38 invitati

Licola, agli arresti domiciliari organizza una festa di prima comunione in casa con 38 invitati e con tanto di banda musicale

Licola, agli arresti domiciliari organizza una festa di prima comunione in casa con 38 invitati e con tanto di banda musicale e buffet e c’erano ben 38 persone per una festa, in casa, organizzata per una prima comunione. È quanto hanno scoperto i carabinieri a Licola, nel Napoletano.

Festa di comunione in casa con 38 invitati

Artefice di tutto un 32enne che, non potendo uscire in quanto sottoposto ai domiciliari, ha organizzato la festa per il figlio a casa, nonostante i divieti anti Covid.
Ad allietare i 38 ospiti, 10 dei quali minorenni, un ricco buffet e l’entourage di un noto cantante neomelodico. I carabinieri della stazione di Licola e Monteruscello e quelli della sezione radiomobile di Pozzuoli sono intervenuti e hanno sanzionato i 28 adulti e segnalato il detenuto al tribunale di sorveglianza per richiedere l’aggravamento della misura applicata.

Articoli correlati

Back to top button