Cronaca

Natale, via libera alla mostra di presepi di San Gregorio Armeno 2020

Via libera alla fiera di Natale di San Gregorio Armeno 2020. Quest’anno la tradizionale fiera natalizia partirà l’1 novembre con un dettagliato piano viabilità e sicurezza in virtù dell’emergenza coronavirus. Il Comune di Napoli sta lavorando al piano sicurezza che prevederà accessi contingentati per i visitatori.

Fiera di Natale di San Gregorio Armeno 2020, c’è il via libera

Come riportato da Fanpage, sono previsti presidi di protezione civile e polizia locale ad ambo i lati al fine di evitare assembramenti. Saranno inoltre predisposti percorsi obbligati a senso unico. La fiera sarà sponsorizzata da una importante azienda di Salerno e arà presentata ufficialmente dalle botteghe di San Gregorio Armeno mercoledì 7 ottobre, alle ore 11, in piazzetta San Gennaro all’Olmo, alla fine di via San Gregorio Armeno.

L’ arte presepiale di San Gregorio Armeno

La tradizione presepiale di san Gregorio Armeno ha un’origine remota: nella strada in epoca classica esisteva un tempio dedicato a Cerere, alla quale i cittadini offrivano come ex voto delle piccole statuine di terracotta, fabbricate nelle botteghe vicine. La nascita del presepe napoletano è naturalmente molto più tarda e risale alla fine del Settecento.

Oggi via San Gregorio Armeno è nota in tutto il mondo come il centro espositivo delle botteghe artigianali qui ubicate che ormai tutto l’anno realizzano statuine per i presepi, sia canoniche che originali (solitamente ogni anno gli artigiani più eccentrici realizzano statuine con fattezze di personaggi di stringente attualità che magari si sono distinti in positivo o in negativo durante l’anno). Le esposizioni vere e proprie cominciano nel periodo attorno alle festività natalizie, solitamente dagli inizi di novembre al 6 gennaio.

Articoli correlati

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto