Cronaca

Si fingeva sorella di Raffaele Cantone: denunciata avvocatessa campana

NAPOLI. Si spacciava per sorella di Raffaele Cantone ingannando decine di clienti. Maria Virginia Cantone è un avvocato civilista di Benevento. Con due studi legali, a Cervinara e Montesarchio, la donna aveva diversi clienti, anche al di fuori della Campania. Tuttavia, come riportato da Il Mattino, non ha alcun rapporto di parentela con Raffaele Cantone, l’attuale presidente dell’Anac, l’autorità nazionale anticorruzione.

Finta sorella di Cantone: la denuncia

La finta sorella di Raffaele Cantone osava addirittura inviare finte mail da parte del “fratello”. Raffaele Cantone, a tal proposito, ha ricevuto una lettera anonima spedita da Napoli e inoltrata alla Procura di Avellino.

Così il magistrato napoletano ha sporto denuncia ai carabinieri di Roma. Maria Virginia Cantone ha già un’altra denuncia a suo carico, inoltrata sempre alla Procura di Avellino da un avvocato di Pesaro, Arturo Pardi, impegnato nella difesa di una coppia del suo paese che è stata truffata dalla finta sorella di Raffaele Cantone.

I due, infatti, si erano affidati alla donna per risolvere un contenzioso con il loro Comune di residenza. Inutile dirlo, a convincerli è stato soprattutto il legame di parentela che Maria Virginia Cantone presentava quasi come se fosse un requisito fondamentale.

Così la coppia le ha versato subito 4.600 euro come fondo spese, seguiti da altri 5.000 euro per il ricorso al Consiglio di Stato. In cambio niente, però, hanno ricevuto solo mail. Una addirittura a firma di Raffaele Cantone, in un italiano sgangherato e con molti refusi. È qui che hanno capito l’inganno.

Articoli correlati

Back to top button