Cronaca

Acerra, fratello e sorella in manette: folla cerca di impedire l’arresto

Ad Acerra, i carabinieri si sono visti circondati da una folla di persone che hanno tentato di impedire l’arresto di Mauro Tufano e la sorella Elisabetta entrambi responsabili dei reati di violenza, minacce e lesioni a pubblico ufficiale.

Folla cerca di impedire l’arresto di Mauro ed Elisabetta Tufano

Sabato sera gli agenti del commissariato Acerra hanno arrestato Mauro Tufano, di 35 anni, e la sorella Elisabetta , di 32, responsabili dei reati di violenza, resistenza minacce e lesioni a pubblico ufficiale nonché danneggiamento aggravato ai beni dell’amministrazione.

Il 35enne era stato fermato per un normale controllo al Corso Italia. Ma fin da subito aveva mostrato un atteggiamento insofferente cominciando prima a minacciare e poi a spintonare i poliziotti. Questi ultimi avevano infatti accertato che l’uomo non aveva mai conseguito la patente di guida.

L’intervento della folla

Nel frattempo era arrivata a piedi anche Elisabetta la quale, come il fratello, ha proseguito con lo stesso atteggiamento. Gli agenti ad un certo punto si sono visti circondati da una folla di persone rendendo complicato l’arresto di Mauro che era riuscito a danneggiare anche i finestrini posteriori della volante. I poliziotti, costretti a far intervenire altre volanti in supporto, sono comunque riusciti ad arrestare entrambi sui quali ora grava la misura cautelare dell’obbligo di firma presso gli uffici del Commissariato dopo che gli stessi sono stati giudicati con rito direttissimo dal Tribunale di Nola.

Articoli correlati

Back to top button