Cultura ed Eventi

“Forcella Strit”, Romeo e Giulietta di Napoli con Nino D’Angelo e Abel Ferrara

NAPOLI. «Abel lo vorrei sempre qua, lo voglio coinvolgere nella rinascita del Teatro Trianon, partiamo da “Forcella Strit”. Sarà una grande opportunità questo “quasi musical”, lo faremo con i ragazzi del quartiere e lo porteremo a Brooklyn. Sarà una “Giulietta e Romeo” di Forcella, vorrei dare ai protagonisti i nomi delle due giovani vittime innocenti di camorra uccise a pochi passi da qui: Annalisa Durante e Maikol Giuseppe Russo».

Il progetto

Così Nino D’Angelo, direttore del Teatro Trianon Viviani, che riparte proprio dal regista americano del Bronx Abel Ferrara. Forcella strit andrà in scena dal 10 gennaio al 15 marzo. Scritto da Nino D’Angelo e diretto da Abel Ferrara, che spiega: «Sono di origini proletarie, mio nonno era di Sarno, e sono un regista di strada, sento di dover dare qualcosa a questo territorio, e voglio farlo qui in questo quartiere che ho conosciuto in passato, nella mia “precedente vita.

 

 

Si chiama “strit” – continua Ferrara – non solo perché sarà uno spettacolo che nasce tra i vicoli, ma anche nel senso di abbraccio, è un atto d’amore per il quartiere. Nasce da un testo che ho scritto inedito tempo fa con Peppe Lanzetta, è una Romeo e Giulietta dei giorni nostri, è una storia che nasce proprio dal quartiere, di una famiglia contro il sistema, una famiglia che viene abusata da una prepotenza per amore».

Articoli correlati

Back to top button