Cronaca

Attore di Gomorra pubblica la foto di una pizza a forma di pistola: è polemica

SAN GIORGIO A CREMANO. L’attore di Gomorra Walter Lippa, che nella serie interpreta Carlucciello, ha pubblicato una foto sul suo profilo Facebook che non è passata inosservata.

Pizza a forma di pistola su Facebook

“Che dirvi? Semplicemente un applauso alla genialità di questi pizzaioli, che sapendo del mio arrivo in pizzeria oggi prima del set, mi hanno omaggiato di questo simpatico ed originale regalo. Grazie a tutti. Alla pizzeria l’angolo di San Giorgio a Cremano”. Ha scritto Walter Lippa sul social network.

 

La reazione: “Gesto diseducativo”

Immediate le reazioni. A partire dal consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e dal conduttore radiofonico Gianni Simioli: “Con la pizza a forma di pistola offerta dalla pizzeria l’Angolo ad un attore di Gomorra estasiato dall’omaggio culinario – raccontano il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli e il conduttore della Radiazza su Radio Marte Gianni Simioli – si è raggiunto il massimo del cattivo gusto e del macabro. Walter Lippa, che nella serie interpreta il ruolo del camorrista “Carlucciello”, è protagonista di una delle scene più iconiche della fiction: è lo zio che viene minacciato di morte con una pistola dal nipote.

Possibile mai che qualsiasi cosa abbinata alla serie tv Gomorra debba riguardare il male e debba spingere verso la violenza? Ma cosa c’è di esaltante nel farsi fare una pizza a forma di pistola e renderlo noto sui social? Proprio l’altro giorno tra l’altro abbiamo scoperto che proprio come nella famosa serie tv ‘Gomorra’, c’era anche una donna al vertice dell’associazione dedita a rapine e al traffico internazionale di droga, smantellata nel corso di una imponente operazione da parte degli uomini del Comando Provinciale di Pavia unitamente al personale dello Scico, il Servizio Centrale Investigazione Criminalità Organizzata.

Si tratta di Vanessa Costantina che, stando a quanto emerge dall’ordinanza del gip di Milano Roberta Nunnari emessa nell’inchiesta del pm Maurizio Ascione, “assumeva la figura della ‘donna del capo’”ed “emulava ‘donna Imma’, la moglie del boss della camorra ‘Pietro Savastanò della nota serie tv ‘Gomorra’”.

“Se gli autori, i produttori e gli attori della fiction – continuano Borrelli e Simioli che hanno ricevuto diverse telefonate di protesta contro l’attore che con piacere ed orgoglio ha postato la foto della pizza-pistola – non si rendono conto che proprio per il loro forte impatto sociale e la loro visibilità devono scindere le figure negative che impersonano nella serie dalla realtà e anche lanciare dei messaggi positivi allora è evidente che saranno dei punti di riferimento solo e sempre negativi.

Purtroppo è rarissimo vedere un personaggio o un autore di Gomorra partecipare a una manifestazione o evento pubblico contro la camorra o per la legalità mentre non perdono occasione di essere al centro di vicende al dir poco discutibili e nelle quali la criminalità e l’illegalità regnano sovrane”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button