Cronaca

Fototrappole nel Napoletano per stanare gli sporcaccioni delle strade

Due persone, che scaricavano rifiuti abusivamente a Pozzuoli (Napoli), sono state scoperte e sanzionate dalla Polizia Locale grazie alla cosiddette “fototrappole”, macchine fotografiche dotate di sensori di movimento installate in zone “sensibili” del territorio comunale.

A Pozzuoli la Polizia Locale scopre e sanziona due persone

Le ‘fototrappole’ sono state installate nelle zone di sosta della galleria di Monte Corvara, l’asse stradale che collega Pozzuoli con il quartiere Monterusciello e con il vicino comune di Quarto. Dopo lo scatto, innescato dal sensibilissimo sensore, grazie a una “sim dati”, le macchine fotografiche inviano le immagini su una mail della polizia municipale.

Le foto

Nella prima foto si vede una donna, risultata poi residente a Pozzuoli, che scarica due grasse buste nere nelle quali sono stati trovati residui di una festa di compleanno. Nella seconda immagine l’incivile di turno è un cittadino di Napoli che, servendosi di un camioncino, si è liberato di una culla di legno. Entrambi sono stati rintracciati e sanzionati.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button