Cronaca

Alluvione a Ischia: una vittima, 11 dispersi e 13 feriti | LA RICOSTRUZIONE DEI FATTI

Tutta la riscostruzione della vicenda

Il maltempo avvenuto nelle scorse ore a Ischia ha provocato una frana che ha travolto la cittadina di Casamicciola Terme: registrata una vittima, 11 dispersi e 13 feriti. In salvo invece una famiglia con un neonato mentre sono state evacuate 200 persone. Tutta la riscostruzione della vicenda.

Frana a Ischia: una donna morta, 11 dispersi e 13 feriti

Il maltempo si è abbattuto sulla cittadina di Ischia, causando allagamenti e fiumi di fango. A Casamicciola Terme una frana ha travolto decine di auto in sosta, trascinandole fino al mare. Fin’ora una vittima è stata accertata: si tratta di una donna dell’Est.


LEGGI ANCHE: Frana a Ischia, chi è la prima vittima accertata


A comunicarlo è il prefetto di Napoli che precisa anche di 11 dispersi e 13 feriti, di cui uno in condizioni gravi. Una decina è in attesa di soccorsi. Il sindaco ha dichiarato che ci sono centinaia di persone che rimangono intrappolate nelle proprie case senza acqua nè luce.

Il corpo senza vita

I soccorritori hanno trovato il corpo della donna non ancora identificata in piazza Maio ma per lei non c’era più nulla da fare. Il volto non è riconoscibile ed  stata travolta dalla colata di fango.

De Luca chiede lo stato di emergenza

Chiesto lo stato di calamità per il nubifragio di Ischia. La Regione Campania ritiene necessario chiedere lo stato di emergenza per l’isola di Ischia e i territori colpiti da questi eventi atmosferici disastrosi” ha dichiarato il governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca, il quale ha espressoringraziamento alle forze della Protezione Civile regionale e nazionale, alle Forze dell’ordine, ai volontari, al personale sanitario, per l’impegno profuso da questa notte”.

“Ringrazio per l’attenzione manifestata il Presidente del consiglio Meloni. Valuteremo nelle prossime ore insieme con i sindaci interessati gli interventi di sostegno più urgenti, in aggiunta a quelli già in campo da mesi. Saranno a disposizione anche i tecnici dell’Acer (Azienda regionale edilizia pubblica) per un supporto tecnico. È un momento di dolore e di grande emergenza, che richiede un impegno straordinario” ha spiegato il governatore, annunciando che “la Regione manterrà l’orientamento deciso in sede di Comitato di coordinamento questa mattina, e cioè di delegare il solo Prefetto di Napoli a comunicare ogni informazione, aggiornata e verificata, sulla situazione di Ischia”.

Poi la chiosa: “È auspicabile a tal proposito che non si assista allo sventagliamento di dichiarazioni, del tutto propagandistiche, e non verificate, a cui abbiamo assistito in queste ore, anche da parte di chi non ha nessun ruolo o competenza in materia, o addirittura da parte di chi storicamente ha difeso ogni forma di abusivismo. Almeno di fronte a questi eventi, la sobrietà sarebbe necessaria”.

Nave della Marina per accogliere gli sfollati

Intanto la nave della Marina militare è in navigazione per approdare alle isole Flegree per accogliere gli sfollati.

“La Difesa è anche quella che ha gli elicotteri che hanno portato i vigili del fuoco a Ischia, che vanno a prendere le persone, che fa partire una nave e la rischiera davanti all’isola, perché se servisse è pronta ad accogliere le persone o i feriti”, ha detto il ministro Guido Crosetto.

Il salvataggio di una famiglia con il neonato

Durante le ricerche si era contata una famiglia con il neonato disperso. Sui luoghi del disastro sono arrivate tutte le forze dell’ordine e le associazioni di protezione civile del territorio. Ritrovata poi la famiglia con un neonato. Un altro uomo è stato travolto dall’alluvione, venendo però recuperato e salvato anche se coperto dal fango dai soccorritori.

Evacuazione per 200 persone

La strada è attualmente impraticabile per il fango, detriti e massi presenti sull’asfalto e le case circostanti sono state costrette ad essere evacuate. Sono circa 200 le persone.


LEGGI ANCHE: Alluvione a Ischia, De Luca: “Sono circa 150 le famiglie che non possono rientrare a casa”


 

Le autorità hanno chiuso il porto cittadino, con diverse navi dirottate. I danni segnalati sono già ingenti. Quasi tutta Casamicciola è completamente bloccata alla circolazione stradale, le zone di Piazza Maio, via Celario, piazza Bagni sono isolate ed invase dal fango e dai detriti.

“Governo vicino alla popolazione”

Anche dal Governo sono partite le parole di vicinanza. Dopo la frana il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, il presidente del Consiglio Giorgia Meloni, Salvini, Tajani e molti altri hanno espresso la propria vicinanzaal paese.


LEGGI ANCHE: “La pioggia, i boati e la poi la frana. Ora sono bloccata in casa”, il racconto di quegli orribili istanti


 

Articoli correlati

Back to top button