Cronaca

Uomo cosparso di benzina e dato alle fiamme mentre era in videochiamata: shock a Frattamaggiore

Il tragico evento è avvenuto giovedì notte a Frattamaggiore in viale Tiziano

Un uomo è stato cosparso di benzina e dato alle fiamme mentre era in videochiamata con la sua fidanzata: il tragico evento è avvenuto giovedì notte a Frattamaggiore in viale Tiziano. La fidanzata ha dichiarato di aver notato un’ombra alle spalle del ragazzo e in pochi secondi quel malvivente ha versato il liquido infiammabile e appiccato le fiamme con un accendino.

Frattamaggiore, cosparso di benzina e dato alle fiamme mentre è in videochiamata

Un uomo è stato cosparso di liquido infiammabile e dato alle fiamme mentre faceva una videochiamata con la propria ragazza in viale Tiziano nella serata di giovedì.

La vittima, Nicola Lupoli di 36 anni, del posto e di professione “svuota cantine“, è stato soccorso dai passanti che hanno allertato il 118. Sul posto è arrivata in poco tempo l’ambulanza che lo ha trasportato in ospedale. I medici hanno deciso per il ricovero presso il centro grandi ustionati, dapprima al Cardarelli e poi a quello di Bari.

La testimone

Secondo quanto riportato dal Mattino, l’unica responsabile di questo terribile episodio è la fidanzata che ha dichiarato alla Polizia di aver notato un’ombra alle spalle del fidanzato e in pochi secondi quel malvivente ha versato il liquido infiammabile e appiccato le fiamme con un accendino. Sono state avviate le indagini: le condizioni del giovane sono gravissime e in pericolo di vita.

Articoli correlati

Back to top button