Cronaca

Fuochi e botti esplosi alla mezzanotte a Napoli: i divieti anti Covid non fermano i petardi

Fuochi d'artificio a Napoli allo scoccare della mezzanotte. Non sono passati inosservati i "botti" che hanno caratterizzato la città

Fuochi d’artificio a Napoli allo scoccare della mezzanotte. Non sono passati inosservati i “botti” che ieri sera, hanno caratterizzato la città.

Napoli, fuochi e botti esplosi alla mezzanotte

Il veglione in attesa del 2021 si era preparato con le migliori intenzioni – compreso il rischio di multe fino a 500 euro – dal punto di vista del divieto dell’uso dei “botti in diversi comuni del Napoletano.

Ma anche all’osservatore più disattento, l’effetto sui cittadini napoletani è stato nullo o quasi. Se già nelle ultime ore del 31 dicembre 2020 si sono sentite esplosioni e i primi petardi in azione, già nell’ultima mezzora dell’anno passato c’è chi non ha resistito e ha cominciato a sparare parte dell’arsenale pirotecnico che aveva con sé.

Il massimo, ovviamente, lo si è raggiunto allo scoccare della mezzanotte, quanto Napoli è stata letteralmente sovrastata da luci, fuochi, ma soprattutto scoppi ed esplosioni. Un “bombardamento” durato almeno un’ora, in tutte le zone della città.

 

Articoli correlati

Back to top button