Cronaca

Strage di catalizzatori a Pomigliano, ladri depredano l’auto di un residente | VIDEO

Il video diffuso sui social è stato estrapolato dalle telecamere di videosorveglianza

Furti continuativi di catalizzatori a Pomigliano, l’ultimo in ordine cronologico nella notte del 12 settembre dove alcuni ladri depredano l’auto di un residente. Il video diffuso sui social è stato estrapolato dalle telecamere di videosorveglianza. Borrelli e D’Onofrio (Europa Verde) “Troppe aree prive di controlli. Chiediamo: più agenti per le strade e maggiore videosorveglianza.”
Nel napoletano da anni ormai va avanti una strage di catalizzatori di auto, complice la mancanza di pattugliamenti di diverse aree ed il rialzo del valore di mercato di alcuni metalli, come il palladio, contenuto in essi”.

Furti di catalizzatori a Pomigliano, l’ultimo il 12 settembre

Strage di catalizzatori nella città partenopea: l’ultima denuncia è di un residente che si è rivolto al Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli per raccontare quanto è avvenuto la notte a cavallo tra l’11 ed il 12 settembre nei pressi della propria abitazione.

Il video

Come si evince dal filmato estrapolato dalle telecamere di videosorveglianza, ignoti intorno alle 4 di notte commettono il raid. Arrivano a bordo di un’auto e la lasciano in sosta in strada, con il motore acceso per essere pronti alla fuga.

Forzano poi la portiera della macchina oggetto del furto per poi aprire il cofano anteriore. Smontano il catalizzatore e altre parti meccaniche e fuggono via. Il tutto viene messo in pratica indisturbatamente in pochi minuti.

La denuncia

“Aumentare la sicurezza nelle strade deve essere una priorità. Cittadini, imprenditori e commercianti sono in balia di ladri, rapinatori e criminali e sono esasperati. È tempo di restituire loro sicurezza e serenità. “- commenta Borrelli assieme a Carmine D’Onofrio, rappresentante territoriale di Europa Verde- “A volte abbiamo ricevuto segnalazioni su casi di furti di catalizzatori dove le auto depredate sono state addirittura ribaltate, segno che i ladri possono agire indisturbatamente per tutto il tempo che vogliono. Troppe zone mancano di sorveglianza e di pattugliamento, noi chiediamo più agenti sul territorio e un rafforzamento della rete di videosorveglianza.”

Articoli correlati

Back to top button