Politica

Galleria Principe di Napoli ancora chiusa dopo i recenti crolli

NAPOLI. “Non è accettabile che, a distanza di cinque settimane dalla caduta dell’intonaco da una delle arcate della Galleria Principe di Napoli, i cancelli restino ancora chiusi rendendo inaccessibile quel luogo simbolo della nostra città”. A denunciarlo i Verdi, con il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli e i consiglieri comunali Stefano Buono e Marco Gaudini che stamattina hanno effettuato un sopralluogo nel sito monumentale chiedendo “un’accelerata all’iter per la rimozione dei calcinacci e soprattutto per la messa in sicurezza e una verifica della sicurezza in tutta la Galleria, verificando anche se la causa della caduta dei calcinacci sia dovuta a dei grossi fili e chi li ha posizionati in quel modo piuttosto azzardato per chiedere eventualmente i danni”.

La mobilitazione

“Quella Galleria va riaperta e resa nuovamente viva perché può rappresentare un ‘salotto’ per la città approfittando anche del rilancio del Museo archeologico che si trova proprio di fronte” hanno aggiunto i Verdi per i quali “vanno rilanciati e potenziati i vari progetti che erano stati messi in campo negli anni scorsi anche per permettere il pieno sviluppo alle attività commerciali della zona”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button