Cronaca

Gay aggredito per una camicia sgargiante, lo sdegno in rete

NAPOLI. Ennesima e vile aggressione omofoba nella villa Floridiana di Napoli denunciata dall’assemblea transfemminista “Non Una di Meno – Napoli” sulla loro pagina Facebook. Vittima un ragazzo di appena 16 anni, aggredito prima verbalmente e poi fisicamente – riferisce Arcigay Napoli – da un uomo di trent’anni per il solo fatto di indossare una camicia troppo sgargiante.

Aggressione a ragazzo omosessuale, la nota di Arcigay

“Esprimiamo – dichiara Antonello Sannino, presidente di Arcigay Napoli – tutta la nostra solidarietà e vicinanza concreta al ragazzo vittima di violenza e odio e ringraziamo ‘Non Una di Meno – Napoli’ per la denuncia pubblica. I fatti raccontati ci spingono ancora una volta a chiedere l’immediata discussione della legge regionale contro l’omofobia, imperdonabilmente ferma da troppo tempo alla sesta Commissione Regionale presieduta dall’esponente del Partito Democratico, Tommaso Amabile. Invitiamo tutte le cittadine tutti i cittadini libere/i a fare fronte comune contro l’intolleranza e lo odio sabato 30 giugno a Pompei per il Pride. Solo l’alleanza tra le forze democratiche, civili, libere di questo paese può creare un argine vero alla deriva violenta, razzista, misogina, e omotransfobia nel nostro Paese. Occorre da subito ripartire nelle scuole e tra i giovanissimi per ricostruire una nuova cultura dell’inclusione e del rispetto di tutti e di tutte”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button