Cronaca

Gay Pride a Pompei: “Rigetto le intimidazioni rivolte agli organizzatori”

POMPEI. “Rigetto con fermezza l’atteggiamento e le dichiarazioni rivolte al Comitato Campania Rainbow, organizzatore del Pride previsto a giugno nella città mariana: manifestare non è provocare, ma un inviolabile diritto e un imprescindibile dovere, considerato che le persone della comunità Lgbt italiana vedono ancora fortemente limitati i propri diritti, come nel caso dell’adozione o della stepchild adoption, e la transfobia continua ad essere la trincea del pregiudizio”. Lo ha detto la delegata del Sindaco alle Pari Opportunità Simonetta Marino.

Gay Pride a Pompei: “Confido nella risposta della città”

“Mi auguro che la risposta della città di Pompei sia solidale e compatta nell’accogliere favorevolmente il Pride, una manifestazione che da anni raccoglie sotto il vessillo del rispetto, dell’amore e della tolleranza tutti coloro che si battono affinché ingiustizie e discriminazioni non mietano più vittime né continuino a gettare ombre nelle esistenze di persone che rivendicano semplicemente il proprio inalienabile diritto alla vita”, ha concluso Marino.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button