Cultura ed Eventi

Giornate Professionali di Sorrento, almeno 7 le pellicole legate a Napoli

SORRENTO. Non è campana solo la location nelle Giornate Professionali di Cinema. Napoli è presente ovunque, dai set agli attori, dai registi agli sceneggiatori.

Lo dicono i numeri presentati dal direttore di 01, Luigi Lonigro, e dall’amministratore delegato di Rai Cinema, Paolo De Brocco, alla fine della prima convention del festival sorrentino.

 

Napoli e cinema

Su 29 titoli dalla 01 a Sorrento, almeno sette sono quelli legati di più a Napoli.

“A casa tutti bene” di Gabriele Muccino è ambientato a Ischia e vanta fra i protagonisti i napoletani Gianfelice Imparato e Giampaolo Morelli.

“Il ragazzo invisibile – Seconda generazione” di Gabriele Salvatores – sequel del fantasy  uscito nelle sale due anni fa –, oltre alle origini partenopee del regista, ha nel cast la napoletana Valeria Golino, che è anche la regista di “Euphoria“.

“Capri-Batterie” di Mario Martone. Nel cast, accanto a Marianna Fontana, nota per l’interpretazione di una delle due gemelle siamesi in “Indivisibili” di Edoardo De Angelis, c’è Antonio Folletto, ‘O principe della seconda stagione della serie tv Gomorra.

“Ride”, esordio alla regia di Valerio Mastandrea, dove recita Renato Carpentieri, “Dogman” di Matteo Garrone, girato anche sul litorale di Castel Volturno, e “Arrivano i prof” di Ivan Silvestrini, che vede il rapper Rocco Hunt nei panni di un liceale, che recita vicino a Claudio Bisio e Maurizio Nichetti.

Unica distribuzione napoletana è, invece,  Europictures. Tra i suoi titoli compare “Drive Me-Home” in cui recita Marco D’Amore.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button