Giovane detenuto di 21 anni in coma

Questa mattina il giovane è stato trasferito dalla sua cella nel carcere di Poggioreale alla sala di rianimazione del Cto, dopo essere stato trasportato prima all'ospedale San Paolo e poi al Cotugno

NAPOLI. Un giovane detenuto di appena ventun anni è in coma . Si tratta di Antonio Michele Elia che, come riporta Il Mattino, stamane è stato trasferito dalla sua cella nel carcere di Poggioreale alla sala di rianimazione del Cto (dopo essere stato trasportato prima all’ospedale San Paolo e poi al Cotugno).

Giovane detenuto in coma

Il ragazzo ha accusato dapprima forti emicranie in cella. Da circa venti giorni, infatti, il 21enne soffriva di questi dolori fortissimi che lo colpivano ad un occhio e alla testa. Sottoposto ad una cura di antibiotici e antidolorifici, il giovane non mangiava più.

Allo stato attuale, Antonio è ricoverato in una stanza della terapia intensiva al Cto, con una sospetta infezione cerebrale. Forte la rabbia di associazioni e parenti del giovane detenuto.

TAG