Politica

La “cantera” del Napoli a Melito? Il progetto del centro sportivo

MELITO DI NAPOLI. Il sindaco Antonio Amente è sempre più presente allo stadio San Paolo durante le partite casalinghe del Napoli. In buoni rapporti col presidente del club azzurro Aurelio De Laurentiis, il primo cittadino di Melito sembra caldeggiare la costruzione di un centro sportivo nel proprio comune col quale intenderebbe ospitare gli allenamenti delle giovanili partenopee.

Il progetto

Il piano del sindaco Amente era già stato esposto su Facebook dopo la trasferta di Champions League del Napoli a Manchester. In seguito alla sconfitta contro il club di Pep Guardiola, il primo cittadino aveva scritto su Facebook il suo desiderio, che non era poi tanto lontano dall’essere un vero e proprio progetto.

La scorsa settimana Amente sarebbe tornato alla carica: «In occasione della partita di sabato scorso contro la Sampdoria, che ha visto il Napoli confermare il primo posto in classifica, mi sono incontrato con il presidente Aurelio De Laurentiis al quale mi lega un’amicizia e una stima da diverso tempo – ha dichiarato il sindaco melitese, che ha aggiunto – Abbiamo parlato della possibilità di costruire un centro sportivo qui a Melito. Ho fatto presente al presidente che nella nostra città abbiamo la possibilità di creare la cittadella sportiva tra Melito e Mugnano oppure in via Melitiello, comprendendo anche i territori di Casandrino ed Arzano. Il presidente sta valutando attentamente queste due possibilità anche perché Melito è ben collegata sia con l’Asse Mediano, con cinque svincoli nel raggio di pochi chilometri, sia con la futura apertura della stazione della Metropolitana i cui lavori riprenderanno entro gennaio. Lo stesso presidente ha dichiarato al Mattino la volontà di dedicarsi alla costruzione del centro sportivo nella provincia di Napoli. Il suo e il mio sogno è questo. Auguriamoci che diventi realtà. Ho impegnato gli uffici tecnici e sono sicuro che questo progetto abbia grandi possibilità di essere realizzato».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button