Politica

Governo, Martina incontra Fico: “Pd aperto a colloquio con M5S”

Potrebbe essere arrivata oggi la svolta che farà uscire l’Italia dall’impasse. Dopo le elezioni politiche dello scorso 4 marzo, il nuovo governo potrebbe essere formato da Movimento 5 Stelle e Partito Democratico. Decisivo, in questo senso, potrebbe essere stato il colloquio che si è appena concluso a Montecitorio tra la delegazione del Pd, guidata dal reggente Maurizio Martina, e il presidente della Camera Roberto Fico.

Governo, le parole di Maurizio Martina

La delegazione del Pd a Montecitorio per il colloquio con il Presidente della Camera Roberto Fico era formata dai capigruppo parlamentari Graziano Delrio e Andrea Marcucci e dal presidente Pd, Matteo Orfini, oltre che dal segretario reggente Martina.

Per Maurizio Martina il Pd è disponibile a valutare il “fatto nuovo”. Il segretario reggente del Pd si riferisce alla dichiarazione di Di Maio che sancisce la impossibilità di un governo con l’altro blocco, quello del centrodestra, dovuta soprattutto alle posizioni inamovibili di Silvio Berlusconi.

“Noi – ha detto Martina – abbiamo fatto le nostre valutazioni sul voto 4 del marzo, che per il Pd era uno scenario di sconfitta, che prevedeva per altri l’onore e l’onere del governo. Se il fatto nuovo di Di Maio è confermato solennemente e quindi c’è la chiusura definitiva di quello scenario per noi è un punto di novità che il Pd tutto deve essere chiamato a valutare in ragione di uno spirito di collaborazione, senza nascondere punti di differenza“.

Il segretario dem ha aggiunto “ci impegniamo ad approfondire un possibile percorso di lavoro comune coinvolgendo la nostra direzione nazionale che discuterà e eventualmente delibererrà un percorso nuovo. Questo per effetto del tentativo indirizzato dal presidente Mattarella, visti i vari scenari che si sono tentati e non sono andati in porto. Sul piano programmatico è stato ribadito al Presidente della Camera Roberto Fico che l’Italia – secondo il Pd – ha di fronte una stagione europeista o un rischio sovranista. Per noi – dice Martina – è necessario un lavoro forte dell’Italia assieme a Germania e altri per avere piu Europa. Altre forze hanno idee diverse dalla nostra. È fondamentale inoltre rinnovare la democrazia rappresentativa. È centrale la questione sociale: il lavoro, lo sviluppo, l’equità e la lotta contro le diseguaglianze per gli interessi dei cittadini e dei giovani. Aspettiamo risposte a questi temi, dice Martina. Questi i ragionamenti avanzati a Fico. Concludendo: c’è il massimo della disponibilità, chiarezza, coerenza, responsabilità e riconoscimento della fase del Paese”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button