Gragnano, prende il caffè al bar e ruba le mance: “Non potete arrestarmi, sono Dio”

carabinieri

A Gragnano, una donna è stata arrestata per aver tentato di rubare le mance all'interno di un bar: all'arrivo dei carabinieri ha dichiarato di essere Dio

A Gragnano, una donna è stata arrestata per aver tentato di rubare le mance all’interno di un bar: all’arrivo dei carabinieri ha dichiarato di essere Dio e che nessuno poteva arrestarla.

Arrestata donna convinta di essere Dio

A Gragnano si è verificato un episodio a dir poco fuori dal comune. Protagonista è una donna di 52 anni, la quale è entrata in un bar per prendere il caffè, ma alla fine ha rubato le mance dei dipendenti: una volta giunti i carabinieri, la 52enne ha dichiarato di essere Dio e che i militari non avevano il diritto di arrestarla.

Il tutto è avvenuto in un locale di via Vittorio Veneto, nel centro della città di Gragnano. Tutto sembrava procedere tranquillamente, dato che la ladre aveva chiesto un caffè. Tuttavia, il barista nota che la donna aveva afferrato il bicchiere delle mance per poi tentare la fuga.

Per sua sfortuna, il personale del bar è riuscita a bloccarla e a chiamare i carabinieri. Una volta giunti i militari, comincia la sceneggiata della donna, la quale ha affermato di chiamarsi Dio e che nessuna poteva arrestarla. L’episodio si è verificato davanti agli occhi dei clienti del bar.

Per la ladra è scattato l’immediato arresto in flagranza di reato per furto e ora attende di essere giudicata con rito direttissimo dal tribunale di Torre Annunziata. Le mance sono state restituite al barista.

TAG