Cronaca

Gratta&Vinci rubato a Napoli: tabaccaio sottoposto a fermo per furto e tentata estorsione

L'uomo è ritenuto responsabile di furto pluriaggravato e di tentata estorsione ai danni della donna

Gratta&Vinci rubato a Napoli. Il tabaccaio Gaetano Scutellaro è stato sottoposto a fermo dai carabinieri della Compagnia Stella. L’uomo è accusato di furto pluriaggravato e tentata estorsione ai danni della donna a cui ha sottratto il tagliando vincente da 500mila euro.

Gratta&Vinci da 500mila euro rubato: Scutellaro in stato di fermo

La donna, una settantenne, aveva acquistato il Gratta&Vinci nella tabaccheria della moglie di Scutellaro, a Materdei, nel centro di Napoli. Il provvedimento, eseguito dai militari, è stato disposto dalla Procura della Repubblica di Napoli. Il biglietto vincente è stato recuperato presso una filiale bancaria di Latina e posto sotto sequestro.

Articoli correlati

Back to top button