Cronaca

HIV e malattie sessualmente trasmissibili: “Sensibilizzare già a scuola”

NAPOLI. Sono iniziati oggi gli incontri in commissione Scuola sul tema dell’educazione sentimentale nelle scuole come mezzo per stimolare l’attenzione sull’HIV e sulle malattie sessualmente trasmissibili.

La commissione, presieduta da Luigi Felaco, ha sottolineato che «Si registrano negli ultimi mesi dati preoccupanti sulla ripresa della diffusione dell’HIV e, in generale, delle malattie sessualmente trasmissibili tra i giovani e i giovanissimi».

 

Riprendere le campagne di sensibilizzazione

 

«Dopo l’attenzione e le campagne di comunicazione degli anni Ottanta e Novanta – ha continuato il presidente Felaco,- oggi sembra calata l’attenzione su queste malattie che non vanno combattute soltanto con la distribuzione di informazioni e preservativi ma anche con una educazione sentimentale, un intervento di tipo culturale fondato sul valore del rispetto degli altri».

«Questo approccio – precisa Felaco, – è anche quello che può aiutare gli interventi, della scuola e delle istituzioni in generale, su altri fenomeni, come quello del bullismo, fondato sui comportamenti e sull’emulazione.

Per la consigliera Francesca Menna (M5S) sottolinea che «anche dal punto di vista scientifico è dimostrato quanto una buona percezione di se stessi possa rafforzare le difese contro la diffusione di malattie». A questo, il consigliere Claudio Cecere (DEMA) ha aggiunto che contro «l’HIV e le malattie trasmissibili sessualmente – tra le quali sono da annoverare anche le epatiti, molto diffuse a Napoli» – va utilizzata «una comunicazione incisiva, anche a ragazzi giovanissimi, fin dalle scuole medie».

«La commissione – ha concluso Felaco, – incontrerà nei prossimi giorni i soggetti istituzionali, a partire dalla Asl, e associativi, con i quali promuovere una discussione sul tema che, per la sua complessità, necessita di un intervento multidisciplinare».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button