Curiosità

Illuminazione: come cambiare le plafoniere

Sempre più di frequente si prende in considerazione la transizione verso la tecnologia led, che è decisamente innovativa

Non è per niente complicato, al giorno d’oggi, dire addio alle tecnologie di illuminazione classiche per passare alle soluzioni led. Nella maggior parte dei casi tutto quel che si deve fare è rimuovere la lampada installata per mettere al suo posto quella a led: una soluzione valida non solo per i faretti e per le lampadine alogene, ma anche per le tradizionali lampadine a incandescenza e per quasi tutti i tubi fluorescenti. Non per tutti, però: infatti, esiste una specifica situazione per la quale non è detto che risulti così immediata la transizione verso la nuova tecnologia.

Quando la sostituzione può creare dei problemi

Il caso è quello dei tubi fluorescenti che sono installati all’interno di plafoniere 60×60, vale a dire strutture in cui sono presenti 4 tubi neon T8 lunghi 60 cm da 18 W. Si tratta di soluzioni di illuminazione che sono molto diffuse, e che si ritrovano tra l’altro negli edifici pubblici, come per esempio gli ospedali e gli uffici. Stiamo parlando di edifici in cui l’illuminazione rimane in funzione anche per parecchie ore al giorno, e di conseguenza i consumi di energia possono volare e raggiungere picchi impensabili. Questa è la ragione per la quale sempre più di frequente si prende in considerazione la transizione verso la tecnologia led, che è decisamente innovativa.

Come si procede

A questo punto, però, si tratta di capire che cosa si deve fare, e in particolare come si può intervenire su dispositivi di questo tipo nel caso in cui si abbia intenzione di installare tubi T8 da 60 cm a led. Quasi sempre, un passaggio ineludibile è rappresentato da un nuovo cablaggio delle plafoniere. Questo succede dal momento che questo genere di plafoniera presenta un layout interno che non permette una veloce e rapida transizione verso il led, a differenza di quello che accade con le plafoniere per i tubi da 58 W e 150 cm di lunghezza e i tubi da 36 W e 120 cm di lunghezza. Nel caso delle plafoniere per tubi T8 da 120 e 150 cm, ciascun tubo viene alimentato dal rispettivo reattore. Questo non avviene, invece, con le plafoniere 60×60, le quali hanno un reattore unico per ciascuna coppia di tubi.

Che cosa si può fare per il passaggio a led

Di conseguenza, sono due le alternative tra cui si può scegliere per passare a led. Quando c’è un reattore elettronico, è necessario comprare i tubi led compatibili con il reattore stesso. Riconoscerli non è difficile, dal momento che la loro tensione di alimentazione è compresa fra i 50 e i 100V. Nel caso in cui vi sia un reattore convenzionale, invece, si possono comprare tubi alimentati a 220-240V. Così, si eliminano lo start e il reattore; la plafoniera può essere ricablata all’interno, e i tubi vengono direttamente alimentati a 220-240V.

Non solo plafoniere

Oltre alle Plafoniere led, si può prendere in considerazione una soluzione alternativa: ci riferiamo ai pannelli led 60×60. Si tratta di prodotti che sono stati ideati per prendere il posto di tutto il corpo di illuminazione: questo vuol dire che si deve smontare tutta la plafoniera 60×60 per poi procedere con l’installazione del pannello a led nuovo. Come si vede, non ci si deve più preoccupare del reattore, in quanto il pannello si alimenta direttamente. Uno degli aspetti più interessanti di questa sostituzione riguarda il fatto che il livello di efficienza del pannello led è lo stesso dei tubi fluorescenti. Il flusso luminoso complessivo della tradizionale plafoniera 4×18 formata da 4 tubi T8 da 18W è pari a 3.600 lumen. Se si compie un rapido calcolo, il consumo della plafoniera è di 72 KW, a cui si deve sommare il consumo di energia che è dovuto a ciascun trasformatore. Il flusso luminoso che viene garantito da un pannello led è lo stesso, ma il consumo è della metà, vale a dire 36 W, senza il consumo supplementare dovuto ai trasformatori. È facile capire che il risparmio è concreto, pari al 50%.

Chi scegliere per l’acquisto di soluzioni led

Lampadadiretta è un’azienda che può vantare oltre 25 anni di esperienza nel campo dell’illuminazione, e ha tutti i titoli per poter essere considerata leader a livello europeo per il mercato dell’illuminazione online. L’imperativo di questa realtà, oggi come oggi, è quello di mettere a disposizione di tutti i clienti – non solo i privati, ma anche le aziende – soluzioni di illuminazione che abbiano come tratti in comune l’ecosostenibilità, la convenienza economica e i più elevati standard di qualità. La totalità dei prodotti presenti in catalogo è progettata da alcuni dei brand più conosciuti nel settore dell’illuminazione: Osram, Noxion e Philips, giusto per citare tre fra i nomi più importanti. Una vera garanzia di sicurezza e di longevità, ma anche di efficienza nel tempo.

Articoli correlati

Back to top button