Cronaca

Deturpato il murales di Jorit dedicato a Nino D’Angelo

Si tratta quasi certamente è una ritorsione per l'eliminazione del murale dedicato al rapinatore Luigi Caiafa

Imbrattato il murales di Jorit dedicato a Nino D’Angelo: secondo il consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli, si tratta quasi certamente è una ritorsione per l’eliminazione del murale dedicato al rapinatore Luigi Caiafa.

“I morti vanno rispettati, non cancellati”: questa la scritta comparsa accanto alla firma dell’artista, che ha dedicato al cantante, simbolo di Napoli, un gigantesco murales nel quartiere di San Pietro a Patierno 

Imbrattato il murales di Jorit dedicato a Nino D’Angelo

“I morti vanno rispettati, non cancellati”: con questa parole, ignoti hanno vandalizzato l’opera di Jorit dedicata al cantante Nino D’Angelo, un gigantesco murales realizzato nel quartiere di San Pietro a Patierno, e completato appena 4 mesi fa.


imbrattato-murales-jorit-dedicato-a-nino-dangelo
credits: InterNapoli


Ritorsione

Secondo il consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli, si tratta quasi certamente è una ritorsione per l’eliminazione del murales dedicato al rapinatore Luigi Caiafa. L’opera era stata realizzata all’ingresso di vico Sedil Capuano, nel quartiere Forcella, a poca distanza dall’abitazione del giovane, ucciso il 4 ottobre 2020 in un conflitto a fuoco con agenti di polizia mentre tentava una rapina a mano armata in via Duomo, nel centro di Napoli.

 

Emanuela Dente

Personalità eccentrica e geniale, e giornalista attenta e scrupolosa. La sua innata curiosità le consente di vivere ogni esperienza in pieno, acquisendo conoscenze e capacità molto rapidamente. La sua vita è una grande avventura. La sua passione è un dono immenso

Articoli correlati

Back to top button