Cronaca

Incidente mortale in scooter a Pianura, 39enne perde la vita

Incidente mortale in scooter a Pianura: un 39enne napoletano ha perso la vita dopo il violento impatto con un’auto. Giovanni Baiano ha lottato tra la vita e la morte per due giorni, ricoverato presso l’ospeale del Mare. Lo riporta l’odierna edizione del Mattino.

Pianura, incidente mortale in scooter

Un violento scontro frontale che non ha lasciato scampo ad un ragazzo, morto dopo essersi scontrato con lo scooter contro un’auto. Giovanni Baiano, di 39 anni napoletano, ha lottato tra la vita e la morte per due giorni, ricoverato presso il reparto di Rianimazione dell’ospedale del Mare, non purtroppo il suo cuore si è fermato. Erano troppo gravi le ferite e traumi riportati nell’incidente avvenuto domenica pomeriggio a Pianura.

La dinamica

Secondo una prima dinamica, l’uomo stava viaggiando a bordo del propriol scooter quando, per cause ancora in corso di accertamento, è finito per schiantarsi contro un’auto sulla quale viaggiava una famiglia con due bambini.

La vettura, subit dopo l’incidente, è stata abbandonata dal conducente e dai familiari che si sono allontanati dal luogo dell’incidente ma rintracciati e identificati a distanza di due ore.

Lo scooter e l’automobile stavano percorrendo direzioni opposte e sono stati ritrovati, entrambi, nell’area della carreggiata dove stava procedendo il centauro. I fatti, avvenuti intorno alle 17 su via Cannavino, sono stati stato causati, molto probabilmente, dall’invasione di corsia da parte dell’automobilista, sebbene questa circostanza è ancora al vaglio degli inquirenti. Il motociclo è stato ritrovato completamente accartocciato e sono stati ritrovati anche gran parte dei materiali di carrozzeria e di componenti meccaniche appartenenti ai due veicoli, oltre a un casco di protezione sbalzato a diversi metri di distanza dal punto dell’impatto.

Le indagini

“Non volevo spaventare i bambini”, questa la spiegazione del 40enne dopo aver abbandonato la vettura insieme alla sua famiglia al momento dell’impatto. Le indagini dei poliziotti municipali sono ora concentrate sull’eventualità che l’uomo in fuga possa aver chiamato o meno il 118 per i soccorsi. Ma ad aggravare ulteriormente la sua posizione è un presunto illecito amministrativo riguardo l’uso della Ford Focus che era sottoposta a sequestro in quanto sprovvista di assicurazione.

Mostra di più

Alessia Benincasa

Alessia Benincasa, giornalista del network L'Occhio, è esperta in cronaca nera, politica e inchieste.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio