Cronaca

“Non potete entrare nel locale, siete Napoletani”: la denuncia sui social

Ibiza, sei giovani sono stati cacciati da un locale dell’isola perchè napoletani. L’episodio nella notte tra il 16 e il 17 agosto, nella discoteca di un hotel di lusso appartenente ad una famosa catena.

Ibiza, giovani napoletani cacciati da un locale: la denuncia sui social

Vittime della discriminazione, sei giovani campani che si trovano in vacanza nell’isola delle Baleari. A raccontare l’episodio, sui social. è stato Salvatore Ferraro, padre di una delle ragazze coinvolte.

La giovane Alessia, si era presentata all’ingresso del locale, dove si sarebbe svolta la festa, insieme ad altre due amiche e tre ragazzi, originari di Napoli e Somma Vesuviana. I ragazzi, tutti di età compresa tra i 20 e i 24 anni, erano tutti studenti universitari eccetto due amici che lavorano.

Ingresso vietato

Una volta arrivati all’ingresso, hanno chiesto loro i documenti e, dopo averli visionati, hanno detto che il party era dedicato esclusivamente ai residenti e alle persone che lavorano a Ibiza, vietando l’ingresso.

Alcuni dei presenti, interpellati dai ragazzi, hanno riferito che allontanavano i napoletani perché nelle serate precedenti si erano verificati litigi e furti, a loro detta, per mano di gente di Napoli.

Razzismo 2.0.

Articoli correlati

Back to top button