Cronaca

Ischia, chiuse due vasche di un hotel per Legionella: a luglio un turista è morto

Il provvedimento del Comune dopo che le analisi hanno accertato la presenza del batterio nelle condotte idriche che le alimentavano

Le vasche di un hotel di Ischia sono state chiuse per Legionella. Dopo la morte del turista di Cremona, morto per Legionellosi, sono state aperte due inchieste.

Ischia, chiuse due vasche di un hotel per Legionella

Continuano le indagini in merito alla vicenda che lo scorso luglio aveva allarmato anche le autorità sanitarie per la presunta diffusione della legionella in una struttura alberghiera di Ischia. Il caso era scoppiato dopo il malore – una infezione polmonare – occorso ad un turista di Cremona il quale, rientrato in Lombardia dopo due settimane di ferie, è poi deceduto.

Il batterio gli è stato fatale nonostante le terapie garantite prima all’ospedale di Brescia e poi al Maggiore di Cremona.

Le piscine sequestrate

Due piscine Jacuzzi di un hotel sono state poste sotto sequestro nelle scorse ore proprio perché esami approfonditi hanno fatto emergere la presenza del batterio. Si tratta di una struttura ricettiva di Ischia Porto nei cui confronti il Comune ha emesso il provvedimenti.

L’intervento dell’Arpa

L’Arpa regionale a metà luglio, nel corso dei controlli di routine sulla salubrità delle strutture ricettive, aveva rilevato l’alta concentrazione del batterio in alcuni punti della rete idrica dell’hotel ischitano, dandone notizia all’ente locale che ieri ha provveduto ad emettere l’ordinanza di sequestro delle due vasche oltre a disporre la revisione delle misure di controllo dell’albergo sino alla bonifica completa degli impianti.

Articoli correlati

Back to top button