Cronaca

Ischia, urta una donna e non chiede scusa. Poi insulta il marito: “Nero di m…” | Scoppia la rissa sul bus

Attimi di tensione ad Ischia dove un uomo ha urtato una donna e non ha chiesto scusa. Poco dopo ha insultato suo marito: la rissa sul bus

Attimi di tensione ad Ischia dove un uomo ha urtato una donna e non ha chiesto scusa. Poco dopo ha insultato suo marito con degli insulti razzisti. È bastato poco per far scoppiare la rissa sul bus

Ischia, urta una donna e non chiede scusa. Poi insulta il marito: scoppia la rissa

Inciampa sull’autobus e cade addosso a una donna. Ma, incurante di quanto fatto, non chiede scusa. Il marito della signora lo riprende, chiedendo di fare più attenzione nei movimenti, e scoppia una rissa condita da insulti razzisti. Scenario dello scontro un autobus a Ischia, sul quale viaggiavano – tra gli altri – una famiglia napoletana composta da cinque persone e due coniugi senegalesi.

Uno dei napoletani ha perso l’equilibrio travolgendo la signora. Senza neanche scusarsi, si è rimesso in piedi e si è spostato. Nel frattempo il marito, un 41enne africano con regolare permesso di soggiorno, che da diversi anni vive e lavora in Italia, lo ha richiamato. L’uomo invece di scusarsi ha iniziato a offendere la coppia senegalese. E quando ha detto “nero di m…“, il 41enne africano gli ha sferrato un pugno.

L’intervento dell’autista

A quel punto è scoppiata una rissa perché anche gli altri quattro membri della famiglia, compresa una donna, si sono scagliati contro il migrante africano. L’autista dell’autobus a quel punto ha fermato il mezzo, con il chiaro obiettivo di intervenire e placare gli animi. Ma in tutta risposta ha ricevuto un pugno al petto da uno dei componenti della famiglia napoletana: se la caverà con due giorni di prognosi. Per il 41enne senegalese, invece, i giorni di prognosi sono 5.

Articoli correlati

Back to top button