Cronaca

Ischia ancora regina delle terme. La conferma arriva da Federterme

ISCHIA. Nonostante le difficoltà dovute al terremoto della scorsa estate, Ischia continua a mantenere alto il valore di uno dei suoi punti di forza più importanti: le terme. Sabato 14 ottobre l’isola campana ha ospitato la convention “Le terme italiane tra presente e futuro: strategie per un rinnovamento possibile”, organizzata in collaborazione tra Federterme e Confindustria.

Come spiegato proprio da Federterme la sede non è stata scelta a caso, ma «dopo il terremoto dello scorso 21 agosto che ha colpito in particolar modo i Comuni di Casamicciola e Lacco Ameno e vuole testimoniare la costante attenzione di Federterme per l’Isola Verde e la fiducia nell’immutata capacità di accogliere del territorio ischitano e in particolare delle sue strutture alberghiere e termali».

 

“Il terremoto non ha piegato l’isola”

 

Le parole di conforto più forti arrivano da Costanzo Jannotti Pecci, presidente di Federterme che ha aperto l’assemblea con queste dichiarazioni: «Il terremoto, insomma, non ha piegato l’isola».

«Chi sceglie le terme – ha continuato Jannotti Pecci, – lo fa perché ne conosce sia i benefici per la salute delle acque minerali e termali che le attrattive naturalistiche e culturali, che giocano un ruolo importante insieme alla qualità dei servizi e alle risorse del territorio circostante».

«In Italia da sempre si va alle terme perché sono soprattutto una risorsa e un presidio per la salute, importante e affidabile, che si fonda sulle specificità, qualità e diversità delle acque minerali termali, fredde e calde, che sgorgano dal sottosuolo e che possono essere utilizzate solo in base a rigorosi percorsi concessori e autorizzatori ministeriali e regionali».

Anche dalla fama delle sue risorse termali cerca di ripartire l’isola di Ischia, rilanciando la propria forza turistica agli occhi del resto del Paese e dimostrando di non essere stata messa in ginocchio dal terremoto di agosto.

Articoli correlati

Back to top button