Cronaca

Koulibaly: in ospedale per conoscere il bambino ustionato

Cheikh Ndiaye, il 12enne senegalese arrivato il 25 febbraio a Napoli grazie all’ong Emergenza Sorrisi per essere operato al Primo Policlinico di Napoli L. Vanvitelli, ha realizzato il suo sogno: oggi ha conosciuto il calciatore del Napoli Kalidou Koulibaly, che si è recato in ospedale per incontrarlo.

La generosità di Koulibaly: in ospedale per realizzare il sogno di un bambino

L’emozione di Cheikh nell’incontrare il suo idolo è stata indescrivibile: Koulibaly, avendo saputo del desiderio del piccolo, non si è fatto aspettare e ha sorpreso il giovane senegalese andando in ospedale di persona per portargli in regalo la tuta e la maglietta del Napoli.

Una giornata da favola quella di oggi per Cheikh, che ancora stenta a credere che sia successo proprio a lui. Cheikh, che Emergenza Sorrisi aveva conosciuto durante l’ultima missione chirurgica in Senegal, a Dakar, a soli 6 mesi è rimasto vittima di devastanti ustioni agli arti e al viso provocate da una lampada a petrolio mal funzionante che ha incendiato la capanna di paglia dove si trovava.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button