CuriositàEconomia

La consulenza legale online, guida al funzionamento

Un meccanismo semplificato per avere consulenze legali, pareri e consigli in ambito giuridico: da qualche anno a questa parte anche il mondo della legge si è spostato in rete sfruttando le nuove tecnologie che consentono di mettere in contatto rapidamente il professionista con il potenziale cliente.

Un cambiamento che si è registrato un po’ per tutte le professioni, da quelle più tradizionali ad altre decisamente innovative; ovviamente lo sforzo maggiore lo si trova a dove fare quando si parla di figure professionali tradizionali, come proprio quella dell’avvocato o, per fare altri esempi, di un notaio, un architetto e via discorrendo. Perché si parla di professioni legate a dinamiche pregresse che negli anni hanno acquisito un certo modo di funzionare. E andare a stravolgere un qualcosa che esiste da anni è più complicato rispetto ad apportare modifiche a strumenti di recente nascita.

Oggi sono tante le realtà del mondo legale che si sono lanciate in questa nuova avventura multimediale, come nel caso del portale Consulenza Legale Italia, riferimento dell’omonimo studio legale a Padova ma al contempo realtà multimediale alla quale rivolgersi quando si ha bisogno di un rapido consulto. Uno studio legale dovrebbe privilegiare sempre e comunque il contatto diretto con il cliente; quando ciò non è possibile a causa della distanza fisica, ci si va ad attrezzare per sopperire in altro modo a questa criticità.

Oggi è possibile usufruire di prestazioni professionali a distanza, da qualsiasi località di Italia e perfino del mondo. Con tale approccio è possibile ottenere una consulenza professionale da parte di un legale o di un consulente direttamente sul web, senza doversi quindi recare necessariamente di persona in uno studio.

E come primo approccio può essere certamente utile dato che il cliente avrà modo di sentire diverse campane, contattare più realtà per fare un paragone e capire quale potrebbe essere la soluzione più adatta alle proprie esigenze. Anche la risposta diventa più veloce dato che un primo contatto tramite canale multimediale implica comunque un botta e risposta celere, abbattendo i tempi tradizionali di attesa.

Avere risposte in meno di 24 ore e potere valutare tra diversi professionisti: vantaggi evidenti che fanno da contraltare a criticità che possono emergere quando si sceglie un avvocato in rete. Ad esempio, non avere la certezza sulla professionalità del soggetto in questione, sulle sue reali doti. Rischi c he un tempo venivano abbattuti in quanto ci si rivolgeva ad un legale esclusivamente tramite passaparola, e quindi si partiva già con una referenza. Oggi con i vantaggi della rete l’utente deve essere bravo a comprendere da subito, e senza aiuti esterni, chi ha davanti.

Articoli correlati

Back to top button