Cronaca

La lettera della sorella di Ciro Ascione ai funerali: «Eravamo inseparabili»

ARZANO. «Mio fratello è sempre stato un angelo, troppo buono e bello per questa vita. Mi ha lasciato troppo presto, avevamo ancora tanto da condividere. Eravamo inseparabili, facevamo tutto assieme, ci coccolavamo e soprattutto e ridevamo. Ho tutti ricordi felici con lui, io ero la sua fidanzatina e scherzavamo dicendo di volerci sposare perchè non esisteva un amore più puro del nostro. Porterò sempre mio fratello nella mia anima, so che saprà darmi la forza per superare questo inferno». Questa è la lettera scritta e letta dalla sorella di Ciro Ascione nel corso dei funerali, svoltisi nella chiesa di Sant’Agrippino. Il feretro è stato accolto da lunghi applausi, circondato da giovani che indossavano una maglia bianca con la scritta “Ciro Vive”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button