Lavoro

Lavoro precario, l’80% dei nuovi contratti è a termine

Nuovi occupati e contratti a termine: i dati

L’incidenza delle attivazioni di contratto a tempo determinato sulle attivazioni totali, secondo i dati delle Comunicazioni obbligatorie al ministero del Lavoro, è pari all’80,1%, in aumento rispetto al 77,6% registrato nel primo trimestre del 2017. Lo si legge nella Nota congiunta Ministero, Inps, Istat, Inail e Anpal secondo la quale in termini di saldi tra attivazioni e cessazioni, su base annua l’aumento del lavoro dipendente a tempo determinato (compreso quello stagionale) continua per l’ottavo trimestre consecutivo (+350 mila unità).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button