Cronaca

Lieto fine per Gianni, il rider picchiato a Napoli: macelleria gli offre un posto di lavoro

Macelleria di Ottaviano offre un lavoro al rider picchiato a Napoli. Lieto fine per il 50enne Gianni dopo l'aggressione

Potrebbe finire con un lieto fine la storia di Gianni, il rider derubato e picchiato Napoli che ora avrebbe trovato un lavoro. Dopo aver raccontato la sua storia ai cronisti, spiegando di essersi ritrovato disoccupato dopo aver lavorato a lungo come macellaio, una macelleria di Ottaviano  si è detta pronta ad assumerlo.

Offerto un lavoro al rider picchiato a Napoli

Il sindaco di Ottaviano, Luca Capasso, ha parlato con l’azienda di proprietà dell’imprenditore Luciano Bifulco, attiva nel settore della macelleria e della braceria. Il primo cittadino ha spiegato: “Quello di Bifulco è un marchio rinomato, noto per la professionalità e la serietà e sono disponibili a far lavorare Gianni, il rider vittima della rapina, che ha espresso il desiderio di tornare a fare il macellaio. Ci troviamo di fronte”.


Gianni, disoccupato dopo 15 anni tra Rinascente e Auchan: chi è il rider picchiato da 6 ragazzini a Napoli

 

Articoli correlati

Back to top button