Cronaca

Lutto nel 118 di Napoli, Gioacchino è morto mentre è in servizio | Ha un arresto cardiaco

Lutto per il 118 di Napoli, Gioacchino è morto mentre era in servizio: stroncato da un arresto cardiaco

Lutto per il 118 di Napoli, Gioacchino è morto mentre era in servizio: stroncato da un arresto cardiaco. Il messaggio di cordoglio dei colleghi che, in queste ore, lo piangono.

Lutto nel 118, Gioacchino è morto mentre è in servizio

Lutto a Napoli per la morte di Gioacchino Maione, soccorritore del 118, deceduto venerdì scorso in seguito a un arresto cardiaco. Conosciuto da tutti come “zio Jack”, il 56enne sarebbe stato colpito da un infarto mentre era in servizio. A dare la triste notizia è l’associazione Nessuno Tocchi Ippocrate.

Il messaggio di cordoglio

“Un fiore per zio Jack. Operava soprattutto nel quartiere di Pianura e successivamente nella postazione all’Ascalesi, fino al Cotugno colpito dall’emergenza degli ultimi due anni. Il nostro pensiero oggi va a Gioacchino Maione (per gli amici Zio Jack) Autista Soccorritore della Cri impegnato sin dalla Nascita del 118 partenopeo. 

Lui che ha fatto migliaia di Rianimazioni Cardiopolmonari è morto ieri a soli 56 anni per arresto cardiaco mentre faceva la cosa che più amava…..il soccorritore. Era alla guida del mezzo di soccorso, ha avvertito un malore ed ha avuto il tempo nonché l’altruismo di accostare in tangenziale. Lui si che è stato uno dei volti del 118 campano Lui che con le sue mani un giorno faceva mozzarelle e l’altro salvava vite umane! Riposa in Pace ROCCIA! Condoglianze alla famiglia Maione da NTI“.

Articoli correlati

Back to top button