Cronaca

Madre rinchiude in casa figlio undicenne. Intervengono i vigili

NAPOLI. Clamorosa vicenda nel capoluogo campano. Una madre teneva rinchiuso in casa il figlio di 11 anni, rimasto praticamente isolato dal resto del mondo. Gli agenti dell’Unità operativa Chiaia sono intervenuti per mettere fine a questa situazione di disagio, in seguito all’allerta sollevata dal nonno e dalla sorella dell’undicenne.

 

La denuncia e l’intervento degli agenti

 

La madre inoltre costringeva il figlio a non andare a scuola e lo teneva in casa privandolo persino del cellulare, in modo da non fargli intrattenere contatti con parenti e amici. Inoltre, come denunciano il nonno e la sorella del ragazzo, la madre lo costringeva a vivere in un appartamento quasi completamente vuoto, eccezion fatta per alcuni disegni eseguiti dalla stessa donna sulle mura spoglie della casa.

Gli agenti hanno subito contattato i servizi sociali Territoriali e la scuola a cui è iscritto il ragazzo scoprendo che la famiglia era già nota per alcune problematiche risalenti al passato. Ora il bambini di 11 anni è stato allontanato dalla madre e condotto nella casa del nonno materno.

Articoli correlati

Back to top button