Cronaca

Maggior tutela verso le guardie giurate: «Così si onora Francesco Della Corte»

NAPOLI. Guardie giurate, parla Borrelli: «Questore e Prefetto hanno promesso che gli garantiranno maggiore sicurezza. È il modo migliore per onorare il ricordo di Francesco Della Corte». Sabato vi sarà una marcia per onorare la memoria del vigilantes assassinato a Piscinola.

Le dichiarazioni di Francesco Emilio Borrelli

«Ringrazio il Questore e il Prefetto di Napoli che hanno accolto la richiesta dei rappresentanti sindacali delle guardie giurate dell’area napoletana e hanno ascoltato le loro richieste, garantendo il massimo impegno per creare le condizioni affinché possano lavorare con maggiore sicurezza».
Lo ha detto il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, per il quale «il miglior modo per onorare la memoria di Francesco Della Corte, ucciso nella stazione di Piscinola, oltre alla cattura dei responsabili, è certamente quello di far sì che i suoi colleghi possano continuare a difenderci senza rischiare la vita perché costretti ad andare in giro da soli e, in qualche caso, senza neanche essere armati».
«Ci auguriamo che l’impegno di Questore e Prefetto permetta anche un controllo approfondito sulle ditte che si occupano di vigilanza nel napoletano che non sempre rispettano quelle norme che già esistono per non mettere a rischio la vita delle guardie giurate» ha aggiunto Borrelli preannunciando la partecipazione alla marcia promossa per sabato 31 marzo, a partire dalle 10.30, con un corteo che partirà da piazza Tafuri, attraverserà Piscinola, dove i tre adolescenti, ora in carcere, risiedevano, per poi concludersi all’esterno della stazione della metropolitana di Piscinola.

Il post su Facebook

Qui di seguito, il post su Facebook:

Articoli correlati

Back to top button