Cronaca

Maltempo, chiuso Centro di Salute Mentale: dichiarato parzialmente inagibile

NAPOLI. Il Centro per la Salute Mentale di Pianura è stato temporaneamente chiuso dai vigili del fuoco in seguito ai danni causati dal maltempo. Francesco Maranta, portavoce del Forum Diritti e Salute, ha precisato inoltre che la chiusura è dovuta ai numerosi pericoli dovuta al maltempo degli ultimi giorni. I pazienti del centro sono stati messi in sicurezza dagli stessi vigili del fuoco.

 

«Basta con la deportazione dei sofferenti psichici in periferia»

 

L’occasione offerta dalla chiusura per il maltempo ha inoltre portato Francesco Maranta ad esaminare tutta la situazione dei centri per la salute mentale a Napoli: «Bisogna riportare quanto prima la funzione abitativa e riabilitativa dei cittadini sofferenti della Sir di Pianura nel loro territorio di origine, ovvero quello di San Ferdinando Chiaia e Montedidio»

In questo modo, secondo Maranta, sarà possibile abbandonare «una volta per tutte la politica deleteria della deportazione dei sofferenti psichici nelle periferie. L’autorizzazione all’apertura di tale fatiscente struttura totalmente distaccata dal territorio di origine dei pazienti fu data nel 2004 ad Angelo Montemarano, allora direttore pro tempore dell’Asl Napoli 1, dall’allora sindaco Rosa Russo Iervolino, violando clamorosamente il principio della territorialità prescritto dalla legge Basaglia, costantemente difeso da intellettuali, psichiatri democratici, e familiari».

 

Foto da IlMattino.it

Articoli correlati

Back to top button