Cronaca

Napoli devastata dal maltempo: vento forte, alberi caduti e arredo urbano spazzato via

Napoli devastata dal maltempo: vento forte, alberi caduti e arredo urbano spazzato via. Un uomo è morto schiacciato da un enorme fusto, ad Agnano.

Maltempo a Napoli: si contano i danni

Nessun uragano, nessuna tempesta tropicale, nessun cataclisma: eppure a Napoli sembra che l’Apocalisse abbia voluto dare una prova di forza, vincendola a piene mani. Non si può morire, nel 2019, perchè un ambero ti cade in testa, non è accettabile. Eppure succede ancora.

La bufera

Secondo i Vigili del Fuoco quella di ieri è stata una delle bufere più forti, che ha provocato la caduta di una cinquantina di alberi, con decine di auto schiacciate e smottamenti, dai quartieri collinari fino al lungomare, arrivando persino ai vicoli del centro storico, affollati di turisti per Natale.

La Tangenziale

A tremare, secondo il racconto di chi l’ha vissuto, erano persino le ringhiere. Pericolo persino in Tangenziale, per i cartelloni pubblicitari, che si muovevano come fossero fogli di carta.

Una morte inaccettabile

Con tutto quello che è accaduto, è un miracolo che il 62enne Mohamed Boulhaziz sia stato l’unico. Ma non doveva accadere in ogni caso. Non in un Paese civile.

 

Articoli correlati

Back to top button