Cultura ed Eventi

Marco D’Amore in scena al Bellini

NAPOLI. Dall’America degli anni ’70 alla Napoli dei giorni nostri il passo è stato breve per Marco D’Amore, in scena al Teatro Bellini dal 14 al 19 novembre con “American Buffalo”.

Si tratta di un testo del 1975, scritto dal premio Pulitzer David Mamet, del quale ricordiamo anche una fortunata trasposizione cinematografica, interpretata da Dustin Hoffmann. Il classico statunitense qui viene rielaborato da Maurizio de Giovanni.

La trama

Donato (detto Don) è il proprietario di una “puteca” (il “junk store” di Mamet) e ha una sfrenata passione per tutto ciò che è americano. Un giorno decide di organizzare un “colpo”, cioè di sottrarre un prezioso nichelino (l’American Buffalo del titolo) al collezionista al quale l’aveva venduto lui stesso, ignaro del suo reale valore. Non sarà solo nell’impresa: per una serie di vicende vi saranno coinvolti il giovane Robbi, il suo scapestrato protetto, e ‘O professore, un abituale compagno di poker, disadattato e ai limiti della psicosi, interpretato da un irriconoscibile Marco D’Amore, qui anche regista. Con lui in scena Tonino Taiuti e Vincenzo Nemolato.

Il testo, nella trasposizione partenopea, non perde il profumo americano, il realismo crudo di Mamet e la musicalità dello slang sapientemente utilizzato dallo scrittore statunitense – che nelle mani di de Giovanni diventa una lingua napoletana popolare e dalla potenza immaginifica – ma acquista il sapore umanissimo e squisitamente italiano dell’indagine sulle relazioni e sulle deformazioni della nostra società.

 

Articoli correlati

Back to top button