Cronaca

Morte Maria Paola Gaglione: il fratello a processo per omicidio volontario

Il processo inizierà il 7 aprile davanti alla prima sezione della Corte di Assise di Napoli

Morte Maria Paola Gaglione, il fratello Michele accusato di aver ucciso la sorella nella notte tra l’11 e il 12 settembre scorso, causando un incidente mentre la giovane era a bordo del motorino insieme al fidanzato Ciro Migliore.

Per il 31enne il 7 aprile prenderà il via il processo per omicidio volontario, davanti alla prima sezione della Corte di Assise di Napoli.

Morte Maria Paola Gaglione, fratello a processo per omicidio volontario

Il gup di Nola ha rinviato a giudizio Michele Antonio Gaglione con l’accusa di omicidio volontario: per il giudice il 31enne avrebbe causato la morte della sorella Maria Paola, la ventenne morta la notte tra il 10 e 11 settembre scorsi, ad Acerra, a causa di una rovinosa caduta dallo scooter guidato dal compagno transgender Ciro Migliore, che era inseguito dal 31enne.

Arcigay parte civile

Il processo inizierà il prossimo 7 aprile davanti alla prima sezione della Corte di Assise di Napoli. Al processo è stata ammessa la costituzione di parte civile dell’Arcigay.

Ciro Migliore arrestato per droga e portato nel carcere femminile

Ciro Migliore è stato arrestato nell’ambito di una operazione anti droga condotta dai carabinieri di Napoli. I militari hanno tratto in arresto 24 persone a Caivano. Il nome di Migliore era già finito sulle pagine di cronaca dopo che la fidanzata, Maria Paola Gaglione, era rimasta uccisa dopo un inseguimento in moto da parte del fratello. Quest’ultimo non accettava la sua relazione con un uomo trans. Il giovane è stato portato nel carcere femminile a Pozzuoli poiché non ha completato la transizione. Sui documenti è una donna, Cira Migliore: ha documenti e corpo femminile.

Articoli correlati

Back to top button