Politica

Marittimi, Sinistra Italiana: “Armatori assumano tutto il personale con i diritti che spetta loro”

TORRE DEL GRECO – ERCOLANO. Continua il caos marittimi che riguarda molto da vicini i lavoratori di Torre del Greco ed Ercolano, ma anche di altre zone della Campania e della Sicilia. A tal proposito, il Coordinamento regionale della Campania di Sinistra Italiana, tramite una nota fa sapere che «la “Cartour” era proprietaria al 100% della “NewTttLines”, da circa un anno “Grimaldi Napoli” ha rilevato il 50% della proprietà. Di punto in bianco la società “Grimaldi” ha deciso di dismettere la linea marittima, probabilmende acquisendo l’altro 50%, ritirando la propria nave , “Florencia”, per fine noleggio. Così ha fatto anche “Cartour” per la propria nave, “Gamma”., rendendo praticamente disoccupati 150 marittimi e una quindicina di impiegati e piazzalisti. Attualmente le due navi una a Napoli l’altra a Catania, sono occupate dai lavoratori in sciopero ad oltranza. Circa l’80% dei marittimi sono iscritti alla CGIL.  Quaranta  marittimi sono siciliani il restante campani suddivisi tra  Torre del Greco ed Ercolano».

Marittimi, le richieste di Sinistra Italiana

“In considerazione di quanto esposto”, prosegue la nota di Si, “chiediamo :
  1. che i due armatori assumano tutto il personale in forze in “Turno Particolare”  ivi compreso gli  gli impiegati.  con il mantenimento della linea che espletavano;
  2. che mantengano tutti i diritti acquisiti: anzianità, qualifiche e accordi contrattuali di primo e secondo livello”.

Articoli correlati

Back to top button